L'arte di piegare la carta (Origami) trae una delle sue origini nella religione Shintoista, dove veniva utilizzata per piegare la carta in forme geometriche (Shide). La sacralità dell'origami si può intuire anche dal fatto che le parole carta e Dei, pur con kanji diversi, si pronunciano nello stesso modo, Kami.